Stress e creatività: quale relazione?

Stress e creatività: quale relazione?

Stress e creatività: quale relazione?

Lo studio potrebbe spiegare perché i libri da colorare stanno diventando così popolari.
Un nuovo studio ha scoperto che l’ arte riduce i livelli degli ormoni dello stress nel corpo.

E non è importa quanto sia bello (o cattivo) il disegno, la pittura o la scultura – i vantaggi sono gli stessi per tutti i livelli di esperienza.

Dr Girija Kaimal, uno degli autori dello studio, ha dichiarato:

“Era sorprendente e nello stesso momento non lo era.

Non è stato sorprendente perché è l’idea fondamentale dell’arte-terapia: ognuno è creativo e può essere espressivo nelle arti visive quando lavora in un ambiente di supporto.

Detto questo, mi aspettavo che forse gli effetti sarebbero stati più forti per le persone con esperienze nell’arte terapia precedenti “.

Persone di tutte le età nello studio hanno fatto qualche forma d’ arte per 45 minuti.

I livelli di cortisolo sono stati misurati prima e dopo (il cortisolo è spesso conosciuto come “ormone dello stress“).

Nessuna istruzione è stata fornita: le persone hanno ricevuto semplicemente del materiale per la modellazione dell’ argilla, materiali per il collage, carta e marcatori.

Per il 75% dei partecipanti, i livelli di cortisolo sono diminuiti dopo l’attività.
Le persone hanno anche descritto la loro esperienza in seguito.

 

Una persona ha scritto:

“Era molto rilassante.

Dopo circa cinque minuti mi sono sentito meno ansioso. Sono stato in grado di ossessionarmi meno rispetto a  cose che non avevo fatto e che non avevo bisogno di fare.

Esprimermi attraverso l’arte mi ha permesso di vedere le cose in prospettiva “.

Un quarto dei partecipanti, però, ha registrato un aumento dei livelli di cortisolo.

Dr Kaimal ha dichiarato:

“Alcune quantità di cortisolo sono essenziali per il funzionamento dell’organismo.

Ad esempio, i livelli di cortisolo variano per tutto il giorno, i livelli sono più alti la mattina perché ciò dà una spinta energetica per andare avanti all’inizio della giornata.

Una possibilità è che l’art-making abbia portato uno stato di eccitazione e/o impegno nei partecipanti allo studio “.

Lo studio è solo un passo del piano di ricerca, il dottor Kaimal ha dichiarato:

“Vogliamo in ultima analisi esaminare come le iniziative creative potrebbero aiutare il benessere psicologico e quindi anche la salute fisiologica”.

Lo studio è stato pubblicato nella rivista Art Therapy (Kaimal et al., 2016).

Psicologo-online